Blog

Posted by Valerio M. Visintin DOOF

Nasce il sito di Doof: palestra per i critici di domani

Post image

Tra due mesi e due giorni va in scena Doof. Non sto a ripetervi che cos’è, perché lo vedete raccontato dappertutto in queste pagine. Persino a voce: nel video, un po’ casalingo ma sufficientemente esplicativo, che trovate in home.
Vi parlo, invece, del sito che debutta oggi e che state sfogliando in questo momento. Non è ancora come lo avremmo voluto. Ma gli vogliamo bene lo stesso. E, se lo frequenterete, lo vedrete crescere passo passo.
Lo abbiamo fortemente voluto per potervi aggiornare sui lavori in corso e sul programma di Doof, che è in continua evoluzione.
Ma c’è un’altra ragione non meno importante che anima il progetto. Questo spazio di libera espressione sarà una palestra per giovani che aspirano a diventare giornalisti in un settore ammalato di se stesso, come quello del food. Andranno on line firme inedite, opinioni incontaminate da compromessi e violazioni etiche. Saranno soprattutto questi ragazzi a riempire il sito, scrivendo articoli legati ai temi fondanti della nostra rassegna.
Cercheremo di insegnargli quel poco che sappiamo, senza comprimerne i talenti e le vocazioni.
Non li costringerò a infilare passamontagna e cappello. Ma voglio che imparino a maneggiare la lingua italiana e la grammatica deontologica.
Doof è anche questa impervia scommessa giocata sul tavolo della critica gastronomica: tracciare una linea di confine tra la certezza di un presente vergognoso e la speranza in un futuro di resurrezione.

2 thoughts on “Nasce il sito di Doof: palestra per i critici di domani

  1. Titti Pece
    Titti Pece
    Reply

    un bellisismo (xchè utlissimo) progetto- spero non solo rivolto ai giovani- chè vorrei poter partecipare anch’io, giovane di entusiamo, un po’ meno di vissuto e di espereinze (un po’ molto meno)!-

    1. Luca Amodeo
      Luca Amodeo
      Reply

      Sul “maneggiare la lingua italiana” – almeno sotto il profilo ortografico – temo che Visintin non apprezzerebbe…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*